/

Sempre una QUESTIONE DI TEMPO

Istruzioni d'uso

Il tempo. Il bene più prezioso e sottovalutato che tutti noi abbiamo. Nessuno escluso. In questi giorni di isolamento il tempo sembra aver trovato il suo massimo tributo.
La nostra intera esistenza gira intorno allo scandire delle ore, dei giorni degli anni.
Ci alleniamo, ci annoiamo, ci arrovelliamo in mille pensieri cupi, ci carichiamo di buoni propositi.

Viviamo sapendo che è tutta una questione di tempo.
Tempo per imparare, tempo per rischiare, tempo per fermarsi ed aspettare.
Chi ha tempo non aspetti tempo. Il tempo è denaro.
Cresciamo con questi mantra.
Con la convinzione di non dover sprecare neanche un attimo e la consapevolezza che fermarlo a nostro piacimento è impossibile. Che gli attimi di scelte sbagliate, di momenti di stallo, di vuoti cosmici nella nostra esistenza sono inevitabili e strano a dirsi, vitali.

Si, perché la mente umana ha sviluppato macchine perfette in grado di arrivare sulla luna ma il nostro essere perfettamente umani sta nell’essere imperfetti.
Nel fare errori e nell’avere un tempo limitato che useremo in modo non programmato.
Buon tempo e mal tempo non dura tutto il tempo. Il tempo è prezioso.
Il non sapere di quanti momenti è formata la nostra esistenza rende ancora più preziosa una giornata. Una vita.
Capiamo con gli anni che non esistono immortali, che un giorno non sarà mai identico ad un altro. Esiste solo un 20 febbraio 2020, ogni notte non è mai uguale ad un’altra.

Nel film Questione di tempo (About Time) del 2013 scritto e diretto da Richard Curtis (il KING Richard di tutte le commedie inglesi per eccellenza, da Bridget Jones a Love Actually) il protagonista Tim scopre di avere il potere di viaggiare nel tempo. Ma questo immenso potere gli servirà solo per imparare ad affrontare ogni giorno come se fosse davvero unico e speciale.
Non è la solita commedia romantica. Anzi. Forse rivela la misteriosa ricetta della felicità.
Citando il protagonista Tim:

Provo solo a vivere ogni giorno, come se avessi deciso di tornare a quel preciso giorno, per godermelo come se fosse l’ultimo della mia straordinaria, normalissima vita.

ABOUT TIME

Se cosi ancora non vi ho convinto a vederlo vi dico solo poche parole: Jimmi Fontana. Il Mondo. Direi che ho detto tutto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Cotton Candy Land

MODA GENDER FLUID

Veniamo sempre giudicati dal modo in cui ci vestiamo. La nostra cultura condiziona le nostre scelte