/

Sbagliato come d’abitudine

Quando la saggezza delle nonne non sbaglia mai e l'apparenza inganna anche i sentimenti.

Quante donne sono realmente contente dell’amore che vivono e dove è il limite tra apparenza e sentimento vero?

Amore e bene. Vita e abitudine.
Nella teoria sappiamo la differenza ma nella pratica molte volte ci si confonde o peggio si inverte l’importanza.
Ci si ritrova prigionieri di storie che non ci appartengono più o che forse in fondo non ci sono mai appartenute.

Una bella casa. Delle belle foto. L’anello giusto al dito giusto.
Ma cosa fa una coppia felice?
Quanti realmente vorrebbero un’altra vita? Altri brividi dietro la schiena?Una proporzione semplice. Più aumentano gli anni più diminuisce il coraggio.
Il coraggio di non avere paura del futuro.
Sradicare la convinzione che la solitudine è il male peggiore. Che accontentarsi è meglio di rischiare.

Ho sempre odiato le donne legate sentimentalmente che rivolgendosi alle donne single esclamano “beate voi!”.
Beate? Quale miracolo hanno fatto?
Quale super potere hanno che le rende potenti come Thor?
Può sembrare banale ma nessuno ci obbliga a vivere la vita che abbiamo. In nessun caso, anche in quelli peggiori.

Lasciare è sempre difficile dalla notte dei tempi.
Ma rimanere in questi casi non lo è altrettanto?
Non sempre la passione è la prima a sparire alla fine dell’amore.
Molte volte è il solo tassello che rimane a fare da collante.
In altre relazioni invece, l’unica cosa che rimane è l’idea che gli altri hanno della storia o il film mentale che si crea dove alla fine “andrà tutto bene”.

La realtà è al di sopra di ogni ipotetico lieto fine.
Quindi basta fare le martiri o le crocerossine.
Non siamo destinate alla flagellazione emotiva.
Ripetiamocelo come Mantra.

You were far away and I didn’t ask you why. What could I say i was far away. You just walked away and I just watched you.

THE NATIONAL

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Cotton Candy Land

MODA GENDER FLUID

Veniamo sempre giudicati dal modo in cui ci vestiamo. La nostra cultura condiziona le nostre scelte